Muso

Federico Vasselli, in arte M.u.s.o, inizia a scrivere rime in seconda media, avvicinandosi al mondo dell’Hip-Hop l’anno successivo.

Il nome è un acronimo per “Merito una seconda occasione“, in esso si cela il significato profondo della concezione del rap per la crew TriploZero. Difatti lo scopo delle parole di Jediz, Regazzino e Muso è quello di evadere dagli schemi prestabiliti, tentando di poter liberamente dire ciò che pensano, vagliando la possibilità di crearsi con la propria voce una via alternativa.

Nel periodo iniziale della propria produzione artistica, tra le mura di scuola incontra Regazzino.Tra i due si instaura subito un rapporto di stima e di amicizia. Infatti i due si scoprono fin da subito affini sia per attudine che per gusti musicali.
Muso inizia dunque a rappare seriamente all’età di 13 anni e, l’anno dopo, registra il suo primo pezzo al Casetta recording studio. Difatti Regazzino lo presenta a Jediz, che, convinto dalle sue capacità, produce la sua prima canzone. Dopo poco, i tre, pur continuando la lavorazione dei propri lavori individuali, si uniscono nella crew TriploZero.

Al momento Muso è al lavoro con le registrazioni del mixtapeMillemodi“, dedicandosi poi a nuove uscite in collaborazione con la crew.